Il mestiere del chirurgo nelle maggiori cittą italiane

Quello del chirurgo è, soprattutto in un momento storico dalle prospettive fosche in campo lavorativo, uno dei mestieri più ambiti.

 

Si tratta di una carriera che obbliga a grandissime responsabilità, è vero, ma che le retribuisce con stipendi da capogiro, che altre categorie professionali possono solo sognare.

 

Un mestiere dunque, soprattutto nel caso della chirurgia estetica, che ha bisogno di una economia che lo circonda, che faccia girare una notevole quantità di denaro e che offra occasioni di lavoro a chi ha il bisturi come migliore amico.


leggi tutto >>

Le assicurazioni e le auto, il 5% non ha copertura

E ritorniamo a parlare di assicurazioni auto. O meglio, dell’assenza delle stesse coperture assicurative. E’ notizia abbastanza recente che una vasta operazione della polizia stradale, condotta ed eseguita in tutta Italia, ha evidenziato che circa il 5% delle auto fermate è risultata sprovvista di copertura assicurativa. La percentuale raddoppia al sud.

Il punto è che, a vedere le sanzioni, che vanno da 841 a 3.366 euro, senza contare il sequestro del mezzo e, in qualche caso, anche delle denunce, tutto ciò dovrebbe far propendere per assicurarsi. E invece, stante anche il costo molto elevato delle assicurazioni auto www.assicurazioniautonews.it, si preferisce rischiare, fare i furbetti, mettendo a rischio anche altri ignari utenti della strada.

In ogni caso, per non avere patemi d’animo e per stare tranquilli, basta collegarsi al ilportaledellautomobilista.it, il sito del Dipartimento trasporti del ministero delle Infrastrutture. Inserendo, su questo sito, il proprio numero di targa, l’automobilista potrà avere la certezza di essere in regola. Perché esistono anche assicurazioni fasulle, e in tal caso l’utente pensa, erroneamente, di essere al sicuro da brutte sorprese. E invece.

Ma non ci sono solo cattive notizie, per ciò che concerne le auto e le assicurazioni.

I carrozzieri di Cna, Confartigianato e Casartigiani, dopo ave rilevato un rincaro del 27% nell’ultima decade, hanno avanzato una proposta orientata a “Garantire ai consumatori il diritto di scelta del carrozziere di fiducia per la riparazione dei danni, assicurare libertà di concorrenza nel mercato delle riparazioni, tutelare la qualità delle riparazioni e la sicurezza della circolazione stradale”.

E’ stata questa la proposta di legge presentata a nome delle 18.672 imprese del settore presenti in un convegno. Erano presenti anche alcuni parlamentari.

.  

leggi tutto >>
Corso Revit Architecture 2015 Start-Up 2015

Software Revit per BIM: una nuova era della progettazione con Caprioli Solutions

 

Sei un tecnico, un designer o un professionista che desidera progettare con Revit? Stai cercando un corso di formazione per poter imparare in modo corretto la logica del Building Information Modeling? Sei interessato a scoprire qual è la nuova, ultima frontiera della progettazione?

 

Non serve più che tu vada in cerca di informazioni: tutto ciò di cui hai bisogno sapere lo troverai partecipando al corso formativo organizzato dal team di CaprioliSolutions per il giorno 16 ottobre 2014!

 

Per chi non lo sapesse, il Building Information Modeling (altresì chiamato BIM) può essere definito come il processo di creazione, sviluppo e analisi di modelli multidimensionali programmati su computer.

 

Il BIM in quanto modello vero e proprio è usato da architetti, costruttori, ingegneri e anche clienti per estrarre tutte le informazioni contenute a proposito dell’edificio o anche di un specifico componente della costruzione: la geometria, la localizzazione geografica, le caratteristiche e le proprietà degli elementi tecnici o dei materiali, le opere di manutenzioni da effettuare...

 

Uno dei software per la progettazione architettonica e la costruzione specificatamente sviluppato per BIM, è Revit, un programma da molti considerato come la nuova frontiera della progettazione.

leggi tutto >>
Come diventare parrucchiere: guida alla scelta di scuole e corsi

Quando si cerca una scuola per parrucchiera si ha solo l’imbarazzo della scelta. Queste realtà sono in continua espansione un po’ in tutta Italia e la concentrazione che c’è a Milano è ancora più alta dato che si tratta della cosiddetta capitale della moda. Tutte a Milano vogliono essere perfette e di sicuro i parrucchieri sono tra le figure professionali più richieste. Quindi, se si ha passione per questo mestiere, è bene coltivarlo, perché potrebbe essere una strada molto redditizia. Ovviamente bisogna studiare ed è per questo che si devono frequentare corsi e scuole per parrucchieri. Ce ne sono tantissime, per ogni esigenza e, soprattutto, per ogni tasca.

 

Si tratta di scuole professionali che mirano a formare future parrucchiere donando loro le nozioni di base e aggiornandole sulle tecniche migliori che si possano applicare. Del resto, quando si ha a che fare con i capelli e con le tinte e i tagli, bisogna sempre essere aggiornate e, soprattutto, capaci. Cercare la scuola migliore significa trovare quella più idonea alle proprie esigenze e più in linea con quelle che sono le proprie aspettative lavorative.


leggi tutto >>
1.400.000 ragazzi rinunciano agli studi

In questa situazione di crisi ottenere il diploma rappresenta lo step minimo per poter sperare di trovare un’occupazione. Questo discorso comincia ad essere valido anche per le professioni più umili.

 

A questo proposito l'Ufficio Statistico dell'Unione Europea ha sentenziato: l'Italia è sotto la media dell'Unione Europea.

 

Ben il 17,6% degli alunni lascia gli studi in anticipo, senza aver conseguito il diploma, contro il 12,8% europeo. Ma ancora più preoccupante il dato statistico riguardante il conseguimento del diploma di Stato, solo il 21,7% dei giovani si è diplomato nel 2012, quando la media dell'UE è del 35,8%.

 

Lasciando prematuramente gli studi i ragazzi corrono maggiori rischi di disoccupazione, povertà ed esclusione sociale.


leggi tutto >>
Gestione delle risorse umane: un master per diventare una delle figure professionali oggi pił ricercate

Sono sempre più numerose le nuove figure professionali che stanno cambiando il mondo del lavoro, figure professionali innovative che nascono per rispondere alle rinnovate esigenze delle aziende. Ma quali sono le figure più ricercate nel nuovo mondo del lavoro? Senza dubbio le figure professionali che si occupano della gestione delle risorse umane. L'esperto in gestione delle risorse umane detiene oggi un importante potere infatti all'interno dell'azienda, un esperto che si occupa dei dipendenti sotto molti diversi punti di vista.

 

Il gestore delle risorse umane si occupa prima di tutto della selezione dei dipendenti, si occupa quindi di andare alla ricerca dei curricula migliori, di richiedere dei colloqui con i candidati e di scegliere quelli più adatti per quello specifico ruolo. Si occupa poi anche della formazione cercando di organizzare per i dipendenti dei corsi appositi, ideali per le attività che devono portare avanti, ma anche per il loro livello di preparazione e per il talento di ognuno.


leggi tutto >>

«  1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10  »
99 pagine
JobLetter
nome:  
 
email  
 
Digita i caratteri che vedi nell'immagine
Captcha ASP image test against automated form submission
 

 
A portata di click